Novità immobiliari 2013 – 2014

Secondo il sondaggio della Banca d’ Italia sul mercato delle abitazioni in Italia, nel quarto trimestre 2013 il mercato immobiliare rimane debole pur se in presenza di alcuni segnali positivi.

Dal sondaggio emerge che sono aumentati:
– gli incarichi a vendere;
– il numero di agenzie che constata un radicale diminuzione dei prezzi;
– il numero di agenzie che dichiara almeno un vendita nell’anno;
– l’ aumento del numero di affidamenti a vendere attorno ai 9 mesi;

La cosa più importante è che cresce tra gli attori della compravendita l’ottimismo su una ripresa delle compravendite a medio termine in caso di prezzi calmierati e facilità di accesso al credito.

Dopo due anni di crisi finalmente la fine del 2013 traccia la via per nuovi segnali positivi.

Anche gli investitori stranieri che in passato hanno bocciato l’incredibile aumento dei prezzi delle case in Italia, forse anche grazie all’  articolo pubblicato sulla rinomata rivista the economist nel 2013 che parlava di uno sconsiderato aumento del prezzo delle case in italia, ed alle interessanti opportunità di acquisto in Spagna (anche sottocosto), oggi nuovamente  molti acquirenti nel nord Europa guardano  con interesse il Bel Paese grazie al consistente calo dei prezzi degli immobili sopratutto nelle zone rurali, e questo sicuramente  aiuterà il comparto immobiliare ad uscire dalla crisi, anche se mantenendo i prezzi calmierati.

Potrebbero interessarti anche...