NUOVE TASSE 2014 PER ACQUISTO CASA

A trarre maggiore vantaggio dal nuovo sistema di tassazione per l’acquisto di immobili entrato in vigore dal 1 Gennaio 2014 sono gli acquirenti delle prime case che acquistano da venditori privati.
L’imposta di registro scende infatti di un punto, dal 3 al 2% del valore dichiarato nel rogito.

Diminuiscono anche le imposte ipotecarie e catastali che sono applicate in somma fissa e passano da 168 euro a 50 euro ciascuna.

Nel caso l’immobile sia registrato al catasto come immobile di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9) l’imposta di registro ha un valore del 9%.

Anche per le seconde case sono previsti vantaggi:

imposta di registro passa dal 7%  al 9% ma si ha un diminuzione importante
dell’ imposta ipotecaria dal 2%  a 50 euro fisse e dell’ imposta catastale del 1% a 50 euro fisse.

Gli stessi valori del venditore privato si aplicano in caso di impresa non costruttrice e che non ha eseguito lavori di restauro, risanamento o ristrutturazione, oppure un’ impresa costruttrice o che ha eseguito lavori di ristrutturazione ma che vende dopo 5 anni dalla data di ultimazione dei lavori

Potrebbero interessarti anche...