OPEN HOUSE: ORGANIZZAZIONE E VANTAGGI DELLA “CASA APERTA”

L’Open house, letteralmente “casa aperta”, è una strategia di marketing da molti anni presente nei Paesi anglosassoni. Essa consiste nel lasciare un immobile aperto al pubblico per uno o due giorni (solitamente nei week-end) per dar modo ai potenziali acquirenti di visitarlo.

Negli ultimi tempi questo tipo di visita libera, che abbiamo conosciuto in modo almeno superficiale grazie ai film ma soprattutto alle fortunate trasmissioni di argomento immobiliare, si sta diffondendo anche in Italia.

La giornata Open house nel nostro Paese attualmente è utilizzata e apprezzata specialmente nelle grandi città, affermandosi in particolare per la vendita di appartamenti di nuova costruzione, immobili di prestigio o di ampia metratura.

Per quanto il concetto di questa strategia di marketing immobiliare sembri chiaro e piuttosto semplice da capire, in realtà preparare un Open house non è affatto una cosa banale.

Trattandosi di un vero e proprio evento, deve essere organizzato nel dettaglio per essere efficace.

Questo compito così delicato è affidato all’agente immobiliare.

open house

Come si organizza una giornata Open house?

  • Presentazione della casa: L’immobile è il vero protagonista della giornata. Per far scattare il colpo di fulmine con i visitatori il segreto sarà allestire la casa in modo da esaltarne ogni punto di forza. Gli ospiti dell’evento devono poter entrare in empatia con gli ambienti, immaginare lì la loro vita. Questo sarà più facile se le stanze appariranno pulite, accoglienti e prive di foto, quadri, disegni dei proprietari, in modo da sembrare piuttosto anonime. A questo scopo sarà utile avvalersi dell’aiuto dell’home stager che, con qualche accorgimento, correggerà eventuali difetti e renderà la casa più piacevole.
  • Lista dei visitatori: L’agente immobiliare incaricato di gestire la vendita dell’immobile ha il compito di preparare una lista degli ospiti dell’open house, registrarli al loro arrivo e accompagnarli personalmente nel corso della visita. Il proprietario della casa non deve essere presente, in modo da non condizionare i visitatori. Sarà l’agente immobiliare a fornire tutti i dati tecnici e commerciali, oltre ad un’eventuale documentazione (planimetrie, foto ecc.).
  • Pubblicizzare l’evento: L’Open house dovrà essere il più possibile visibile. Quindi ben venga l’utilizzo di pubblicità di ogni tipo!
  • Rendere piacevole la visita: L’Open house è a ingresso libero e, affinché i partecipanti abbiano un ricordo positivo di questa esperienza, è consigliabile allestire un rinfresco o un aperitivo. L’atmosfera così sarà più rilassata.

I vantaggi che l’Open house offre sono molti, sia per chi vuole vendere o affittare la propria casa sia per chi ne sta cercando una.

Chi vende evita il disagio di fissare vari appuntamenti nel corso della settimana per far vedere la casa in sua presenza e, concentrando il maggior numero di visite in un giorno, velocizza i tempi di vendita.

Chi cerca casa non deve prendere un appuntamento e può vedere l’immobile che gli interessa liberamente, senza che la presenza del proprietario lo condizioni e ottenendo tutte le informazioni utili.

L’agente immobiliare si dedica per un’intera giornata solo ad un immobile e aumenta la possibilità di ottenere offerte in tempi brevi dato il gran numero di visite in poche ore. Inoltre l’iniziativa dell’Open house, se ben organizzata, è anche un’occasione per dimostrare la propria professionalità a potenziali clienti futuri.

L’evento diventa così un mezzo per pubblicizzare il proprio lavoro e costruire una rete di relazioni.

Potrebbero interessarti anche...