Real estate: quali sono le prospettive per il futuro?

Nelle scorse settimane, in occasione di EIRE 2012, si è avuto modo di parlare di real estate e mercato immobiliare. In questa situazione di crisi per l’intero settore quali sono i punti sui quali focalizzarsi per superare il momento di empasse e dare nuovo slancio al mercato?
L’accordo raggiunto tra ABI e Assoimmobiliare rappresenta un punto di partenza fondamentale dal quale passare per garantire quella continuità nell’erogazione del credito che è un aspetto imprescindibile per chiunque faccia business.
Nelo specifico l’accordo si pone come obiettivo quello di individuare nuovi modelli che permettano di valutare i progetti immobiliari secondo standard di qualità, individuare fonti indipendenti da utilizzare per la valutazione dei business plan e trovare nuove modelli per il finanziamento.
Non è un mistero che l’edilizia sia una componente fondamentale per l’economia di un paese. Come conferma Giovanni Sabatini, direttore ABI, l’accordo dimostra come la ricerca di una soluzione comune sia una prerogativa delle banche così come delle imprese immobiliari che solo dialogando potranno uscire dalla crisi.
Tra le novità presentate ad EIRE 2012 la proposta di Assoimmobiliare di una nuova legge urbanistica che possa snellire il numero di norme che si sono accumulate negli anni.
Trasparenza e semplificazioni indispensabili per evitare la lentezza di una burocrazia che blocca gli investimenti immobiliari e in campo edile non può far altro che rallentare ulteriormente la ripresa.

Potrebbero interessarti anche...