Riforma del Catasto 2014

 

Nuovo Catasto

Nuovo Catasto

Il direttore dell’Agenzia delle Entrate Attilio Befera ha comunicato alla commissione parlamentare per l’attuazione del federalismo fiscale che è già stato costituito il gruppo di lavoro che ha dato l’ avvio ai lavori sulla riforma del catasto, secondo quanto previsto dalla delega fiscale che ha ottenuto a fine febbraio l’approvazione definitiva della camera.
La Riforma del catasto prevede il passaggio dai vani ai metri quadri che insieme ai valori medi delle transazioni determineranno il nuovo valore di mercato degli immobili.

L’intento è quello di rivedere l’intera struttura di calcolo dell’Imu che, comunque, secondo quanto dichiarato, non dovrebbe portare ad aggravi per i contribuenti. Nel calcolo avranno infatti un peso la location del fabbricato all’interno dell’area urbana, e quindi una casa in centro avrà
un valore più alto di un casa in periferia.

Il passaggio dal sistema di calcolo del valore gli immobili  basato sulla rendita ad uno basato sul valore di mercato e sui metri quadrati, genererà delle differenze tali da rendere necessaria la modifica dei moltiplicatori attualmente in uso con una conseguente nuova classificazione degli immobili e superamento dell’attuale sistema per categorie e per classi.

 

Potrebbero interessarti anche...