Ripresa immobiliare alle porte

E’ opinione comune tra la popolazione e gli addetti del settore che la discesa delle compravendite è finita.
Già a Gennaio 2014 ci sono stati i primi sintomi di una imminente ripresa delle compravendite,  con un incremento di circa il 10% della richiesta di mutui.
Per gli addetti del settore un variabile molto importante per una ripresa considerevole del mercato immobiliare è l’accesso al credito.

Il plafond casa nato dalla convenzione tra cassa depositi e prestiti ed ABi ed il fondo per le giovani coppie, rappresenta un step importante per l’accesso al credito, già 20 banche hanno aderito al plafond casa che permetterà di erogare mutui a tassi agevolati alle famiglie ed alle giovani coppie intenzionate ad acquistare la prima casa.
La discriminante per l’accesso ai mutui agevolati sarà l’isee, che non potrà essere superiore ai 40mila euro.
Anche a livello regionale, Lombardia, Sicilia, e Friuli Venezia Giulia hanno approvato piani di finanziamento agevolato a favore di categorie particolari che difficilmente potrebbe avere accesso al credito senza un intervento pubblico. Si spera anche in un intervento anche della Regione Toscana per il rilancio del mercato immobiliare.

Potrebbero interessarti anche...